VERITÀ SUL CENTRO COMMERCIALE: NO TASSE, GARANZIE INSUFFICIENTI SUL LAVORO, NIENTE RIQUALIFICAZIONE – Ne parliamo il 7 Aprile!

Visto il giusto interesse della cittadinanza in merito al possibile nuovo Centro Commerciale, ci teniamo a precisare innanzitutto che i consiglieri comunali della minoranza non sono contrari a priori a qualunque progetto che contempli la realizzazione di un centro commerciale nel nostro territorio. Dobbiamo però attenerci al progetto ad oggi presentato e a quanto è stato chiesto al Consiglio Comunale di decidere.

LA RICHIESTA: Il Consiglio Comunale si è espresso su una richiesta proveniente dalla ditta proprietaria, la quale chiedeva di convertire parte dell’attuale marcita da area “servizi –parco”, ad area commerciale. Nella proposta che ci è stata presentata, che è l’unica su cui noi consiglieri comunali avevamo il potere di esprimerci, la richiesta complessiva era la seguente:

centro-commerciale-2

Continua a leggere

Annunci

Legalità e Trasparenza non solo a parole.

Nuove leggi e nuove opportunità per combattere la dilagante diffusione dell’illegalità. I comuni e le altre amministrazioni locali hanno così nuovi strumenti per tutelare se stesse, i suoi dipendenti ed i suoi cittadini. Siziano, come ultimamente accade spesso, è rimasta indietro.

La lotta alla corruzione e al malaffare deve essere portata avanti con ogni strumento a disposizione, a partire anche dalle realtà piccole come la nostra che solo apparentemente sembrano  essere “zona franca”, ma che in realtà corrono lo stesso rischio delle grandi città Contemporaneamente il modo migliore per ridurre tali rischi è quello di essere il più trasparenti possibili. Il Partito Democratico insieme ai consiglieri di Siziano Democratica hanno più volte posto l’accento sull’inadeguatezza dell’attuale e della precedente amministrazione .

Continua a leggere

Siziano Democratica: meno tasse non era e non è demagogia

Simbolo10730233_1386693001621219_2500903354494599739_n

La tassazione a Siziano è la più elevata in Provincia (“Tasse, Siziano e Pavia in cima alla classifica” La Provincia Pavese, 13-08-2014) pari a 598,63 euro a persona contro i 472 euro di Pavia (il secondo comune). L’attuale amministrazione ha applicato per quasi ogni voce circa il massimo delle aliquote:

  • TASI Prima Casa2,5(salvo casi specifici il massimo consentito è il 2,5)
  • TASI+IMU seconde case e altri fabbricati: tra il 10ed il 10,2 (10,6 è il massimo consentito)
  • TASI per le unità abitative e relativa pertinenza cedute a titolo gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado: 7,6.

Era possibile intervenire per ridurre il peso sulle fasce più deboli come suggerito dalle analisi compiute dal PD di Siziano e dalla lista Siziano Democratica che aveva già a Luglio presentato le seguenti proposte:

Continua a leggere